Il Tirreno – Madonnino e Game Fair, paghi uno e prendi due

La manifestazione del 25 aprile sarà posticipata e si svolgerà in contemporanea con l’evento dedicato al mondo venatorio
grosseto. La pandemia da coronavirus rivoluziona anche – e soprattutto – i calendari fieristici. E così i grossetani dovranno rassegnarsi al secondo 25 aprile senza la tradizionale Fiera del Madonnino, il salone dedicato all’esposizione dei macchinari agricoli che già lo scorso anno era stato annullato causa confinamento da Covid. Gli affezionati a uno degli eventi maremmani per antonomasia – la Fiera del Madonnino è il tripudio della ruralità, dalla tradizione alla tecnica – non saranno però costretti alla rinuncia, dovranno solo aspettare un po’più del solito: l’edizione 2021 è stata posticipata rispetto alla “naturale” scadenza. Grossetofiere, infatti, ha deciso di affiancare quelle che sono le due principali manifestazioni dell’agenda annuale: la Fiera del Madonnino e Game Fair, ovvero la casa di chi si dedica all’attività venatoria e agli sport all’aria aperta. E così l’11 settembre al polo fieristico di Braccagni si taglierà il nastro di una tre giorni-grande evento che sarà doppio: Fiera del Madonnino e Game Fair.
L’organizzazione
Le due manifestazioni occuperanno aree distinte e il visitatore che entrerà nell’area fieristica potrà spostarsi liberamente tra le due fiere. Il biglietto, infatti, sarà unico: un ticket per due fiere; l’accesso sarà gratuito per chi ha meno di 14 anni e verrà anche offerto un “biglietto famiglia”. L’accoppiata sembra “armoniosa”: di solito chi si occupa di agricoltura ama la vita all’aria aperta, ed è proprio su queste affinità che Grossetofiere svilupperà il progetto che già giudica «di sicuro successo».
Nel dettaglio
Il Game Fair è un grande evento dedicato alle attività outdoor: è al 30° appuntamento che si svolgerà con l’inserimento di nuovi settori e sarà, come sempre, dedicato a tradizione venatoria e tiro sportivo, equitazione e cinofilia. La fiera del Madonnino sarà invece una preview dell’edizione 2022; è difficile pensarla lontana dalla Festa di san Marco ma settembre è il mese della vendemmia, ci si avvicina al periodo di raccolta delle olive e non sono ancora iniziate le semine; l’andamento delle vendite di trattori e di macchinari agricoli nel 2020, poi, ha evidenziato un’accelerata che ha fatto recuperare parte delle corrosioni causate dalla pandemia negli ultimi mesi dell’anno, periodo che sarebbe caratterizzato da una buona propensione a fare acquisti in questo periodo.
I big sono in campo
Non solo. L’edizione congiunta in agenda per l’11-13 settembre «è la prima fiera che si svolge alla ripresa delle attività fieristiche – nota il direttore di Grossetofiere Carlo Pacini – E sono state proprio le grandi aziende costruttrici di armi per il tiro sportivo, che hanno annullato tutti gli altri appuntamenti, a spingere perché organizzassero la manifestazione. Parlo di Beretta, Franchi, Benelli. Da qui è nato il nostro progetto». –

CENTRO FIERE

Le ultime notizie da Grossetofiere

Game Fair Italia entra nel vivo: 9,10,11 settembre

Fervono i preparativi per il 31° Game Fair che si svolgerà nei giorni 9,10,11 settembre p.v., nell’area espositiva del Madonnino a Grosseto Il Game Fair è un grande parco giochi all’aperto, dove tutti gli appassionati delle attività Outdoor possono non

Cronaca dell’agromeccanico sulla Fiera del Madonnino

È disponibile online la nuova uscita del periodico di informazione a cura di CAI Agromed, con un focus sulle novità presentate alla Fiera del Madonnino e un’intervista al direttore di Grossetofiere Carlo Pacini. Scarica il file per leggere tutti gli

Tutte le news